Tre Bicchieri a New York: Un giudizio critico

tre-bicchieri.jpg Riporto di seguito un guidizio abbanstanza critico sulla presentazione a New York della guida Vini d’Italia di Slow Food/Gambero Rosso.

Vinography: a wine blog: The Best Of Italian Wine: A Report From Gambero Rosso Tre Bicchieri 2005:

[…] I am perhaps surprised at how few absolute stunners there were (really only one or two wines that stopped me in my tracks), and even more, how many of these wines I really didn’t care for. Tre Bicchieri or no, some of them were just not good wines. Additionally, I was struck by how high the prices are climbing for some of these wines (no doubt because of their ratings) and marveled at some of the disparities.

[…] Finally, I must say, it’s a real shame that this event isn’t publicised better by Slow Food or Gambero Rosso, neither of which seem to be interested in or skilled at marketing an event like this to the larger public.

Traduzione: “[…] Sono forse sorpreso da quanti pochi [vini] sensazionali ci fossero (proprio solo uno o due vini che mi hanno colpito) e quel che è peggio, quanti vini non abbiano suscitato in me alcun interesse. Tre Bicchieri o no, alcuni di loro erano solo vini non buoni. Inoltre, sono rimasto colpito da quanto i prezzi di alcuni di questi vini siano in crescita (indubbiamente a causa della loro valutazione) e mi sono meravigliato di alcune delle disparità. […] Inoltre, devo dire, è una vera vergogna che questo evento non sia pubblicizzato meglio da Slow Fodd o da Gambero Rosso, nessuno dei quali sembra essere interessato o esperto nel proporre un evento di questo tipo al grande pubblico.”

Purtroppo non sono riuscito a trovare online altre opinioni sull’evento. Sarebbe stato interessante metterle a confronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.