Barchette di melanzane alla mediterranea

Oggi vi voglio presentare una ricetta dagli ingredienti semplici ma gustosi, la Barchette di melanzane alla mediterranea

Ingredienti per 4 persone:

  • 2         melanzane rotonde di media grandezza
  • 1         mozzarella tagliata a cubettini molto piccoli
  • 250 g. di pomodori pelati in scatola
  • 2         filetti di acciuga dissalati
  • 2         cucchiai di parmigiano grattuggiato
  • 1         mazzetto di basilico
  • 1         spicchio d’aglio
  • 1/2      cipolla bianca
  • 7         cucchiai di olio evo
  •            sale e pepe q.b

 

Preparazione:

Iniziamo lavando le melanzane, poi fatele lessare intere per 10 minuti in acqua salata e in ebollizione. Scolatele, togliete il  picciolo e lasciatele raffreddare. Nel fattempo che le malnzane si raffreddano tritate la cipolla insiame all’aglio ed ai filetti di acciuga. Ponete il trito in una casseruola, unite 4 cucchiai di olio evo e lasciatelo soffriggere dolcemente per qualche minuto. Unite allora i pomodori pelati, schiacciati con una forchetta, condite con una presa di sale e con un po di pepe. Rimescolate e lasciate cuocere il sugo, cosi ottenuto, per circa mezz’ora a fuoco lento, rimescolando di tanto in tanto. Quando le melanzane saranno fredde, tagliatele a metà nel senso della lunghezza, poi con l’aiuto di un cucchiaio scavatele e tritate grossolanamente la polpa. Unitela al sugo di pomodoro, rimescolate e lasciatela insaporire per qualche minuto. Aggiungete, a questo punto, il basilico sminuzzato e la mozzarella che avete precedentemente tagliato a cubetti molto piccoli. Riempite le melanzane con il composto cosi ottenuto, allineatele in una pirofila da forno che avrete unto con un cucchiaio di olio e qualche cucchaio d’acqua. Spolverizzate le melanzane con il parmigiano grattuggiato e il restante olio evo, passatele nel forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti o fintanto che sulle melanzane si sia formata una bella crosticina dorata. Servite calde accompagnate con da  vino dal buquet  fruttato e persistente come il Rosato del Salento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.