Quanto è buono il mandorlato!

Non potevo che cominciare con un dolce! 🙂

Sta per arrivare Natale e con esso anche i dolci tipici del periodo.
Uno tipico delle mie zone (basso vicentino- veronese) è il MANDORLATO.

A prima vista potrebbe sembrare molto simile al torrone poi però, se lo si prova, ci si accorge della differenza.

Intanto, attenti, perché è molto duro, sicuramente i denti non ringraziano!!
Comunque ne vale la pena!

Gli ingredienti sono solo quattro: mandorle, miele, zucchero e albume d’uovo.
Vi è una particolare e segreta miscela di cinque mieli per dare al Mandorlato un inconfondibile bouquet e le mandorle sono selezionate e tostate.

Le ditte produttrici sono una decina e per lo più concentrate a Cologna Veneta (Verona) e Lonigo (Vicenza). Un paio di anni fa hanno anche creato un consorzio a tutela del Mandorlato veneto.

Il mio preferito è quello della “Pasticceria Cestaro” di Lonigo.
Lì lo potrete trovare confezionato in bellissime scatole di latta, mentre se avete gusti più moderni vi piaceranno sicuramente le forme natalizie come le stelle di varie misure e gli alberelli di Natale.

Bene! Ora non vi resta che provare! 🙂

Il mio ragazzo preferisce il torrone tradizionale… lui dice perché è morbido! 🙂
Fatemi sapere cosa ne pensate….

Un commento su “Quanto è buono il mandorlato!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.