Ravioli di totani

Qualche giorno fa, io e due amici abbiamo provato una ricetta inedita. O meglio, una ricetta che noi non avevamo mai provato a realizzare prima e che non siamo riusciti a trovare in giro. Dato che il risultato è stato alquanto soddisfacente, riporto qui la ricetta (anche se approssimativa nelle quantità – siamo andati ad occhio… 🙂 dei ravioli ripieni di totani ).

Per la pasta all’uovo, non c’è molto da dire: 1 uovo ogni 100 gr di farina è la giusta proporzione. Noi abbiamo fatto 400 gr di farina (di cui poco più di 300 grammi di farina 00 ed il restante di semola) e – quindi – 4 uova. Lavorato per bene l’impasto, va fatto riposare per una decina di minuti e poi steso in una sfoglia molto sottile (farla con il mattarello prende un po’ di tempo, ma la soddisfazione… 😉 ).

Il ripieno invece è stato fatto pulendo e lessando i totani. Li abbiamo poi frullati insieme con olio extravergine di oliva, sale, pepe e prezzemolo.

Abbiamo poi ritagliato le forme dalla sfoglia e disposto un po’ di ripieno al centro di ogni forma (si può anche procedere al contrario, ovvero prima disporre il ripieno e poi ritagliare la sfoglia). Poi abbiamo disposto un’altra sfoglia sopra, dopo aver bagnato i bordi con un po’ d’acqua (in modo da facilitare la presa tra le due sfoglie) e abbiamo lasciato riposare i ravioli.

Dopo qualche ora, abbiamo cotto i ravioli in acqua e conditi con un leggero sughetto fatto con qualche pomodorino a pezzi, olio d’oliva ed una spolverata finale di prezzemolo. Ed ecco che il piatto era pronto per essere portato in tavola.

Una ricetta facile facile, anche se certo non breve (ma se avete una macchinetta per la pasta, tutto diventa molto più rapido ovviamente!).

Un commento su “Ravioli di totani”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.