Perché la dieta Atkins funziona

Riporto le conclusioni di uno studio scientifico sulle modalità di funzionamento della dieta Atkins che confermano in maniera sorprendente la mia esperienza in proposito:

Temple University | Office of Communications: “When carbohydrates were restricted, study subjects spontaneously reduced their caloric intake to a level appropriate for their height, did not compensate by eating more protein or fat, and lost weight. We concluded that excessive overeating had been fueled by carbohydrates.”

Trad.: “Quando sono stati ridotti i carboidrati, i soggetti di studio hanno spontaneamente ridotto la loro assunzione di calorie ad un livello appropriato per la loro altezza, non hanno compensato mangiando più proteine o grassi e hanno ridotto il loro peso. Abbiamo concluso che la sovralimentazione era stata indotta dai carboidrati.”

In altre parole, con la dieta Atkins hai meno fame! Personalmente, posso confermarlo.

E ancora:

In addition to the calorie reduction and weight loss, subjects experienced markedly improved glucose levels and insulin sensitivity, as well as lower triglycerides and cholesterol.

Trad.: “In aggiunta alla riduzione di calorie e alla perdita di peso, i soggetti hanno sperimentato livelli di glucosio e di sensibilità all’insulina decisamente migliorati, così come un abbassamento del livello di trigliceridi e colesterolo.”

Questo dovrebbe mettere a tacere tutti quelli che paventano arteriosclerosi e infarti per tutti i praticanti della dieta Atkins.

(Via gustoblog.it.)

Un commento su “Perché la dieta Atkins funziona”

  1. Quanti kg si dovrebbero perdere comunemente nella prima settima na della dieta? .. ovvero dipenderà dal peso altezza etc, ma quale percentuale ca rispetto al peso corporeo ?

Rispondi a Claudia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.