Sicilia: la granita caffè con panna di Billè

I siciliani e chi è stato in Sicilia sanno cos’è, tutti gli altri si chiedono come sia possibile far la prima colazione con la granita e la brioche.
In realtà la granita, nelle sue varie versioni, si mangia in qualsiasi momento della giornata, spesso più volte.

Durante questa vacanza fuori stagione, dato che in molti paesi la granita si fa solo nel periodo estivo, sono andato da Billè a Messina.
Il bar pasticceria Billè è per i messinesi uno dei locali di riferimento. Se andando in Sicilia decidete di assaggiare la granita, arrivarvi è semplicissimo anche senza l’indirizzo. Chiunque a Messina saprà indicarvelo ed è in pieno centro.

Per stuzzicare il vostro interesse:

  • granita al limone: è la granita storica, si mangia con un biscotto di pasta frolla “pucciato” dentro, tipicamente al mattino appena usciti di casa;
  • granita caffè con panna: si serve da una quarantina d’anni, a tutte le ore del giorno e sempre con una brioche al burro;
  • granita alla fragola con panna: più recente, una ventina d’anni, è la granita alternativa da provare dopo che si sono assaggiate le prime due.

La mia preferenza è per la granita al caffè con panna, anche se quella al limone mi piace moltissimo.

Sgombriamo la mente da un frainteso. La granita siciliana non ha nulla a che fare con quella nordica. Il principio di preparazione è diverso, addirittura opposto. Fuori dalla Sicilia la granita si ottiene tritando il ghiaccio ed aggiungendo vari sciroppi. La granita siciliana, invece, non arriva mai ad essere ghiaccio. Una macchina mantiene il preparato in movimento, impedendogli di solidificarsi e la forte presenza di zucchero aiuta la formazione della “pappetta” semi-liquida che rappresenterà appunto la nostra colazione.

Le proporzioni tra i vari ingredienti sono il segreto di ogni barista e, siatene certi, nessuno vi rivelerà con esattezza le proprie. Far la granita è facile, farla bene è difficilissimo.

81 commenti su “Sicilia: la granita caffè con panna di Billè”

  1. Non è stata citata la classica e intramontabile granita di mandorla! Nella zona di Catania-Siracusa-Ragusa, patria della mandorla, è sublime. E’ tipica da mangiare a colazione accompagnata da una brioche, magari ricoperta da una sottile granella dimandorle tostate.

  2. Beh, non l’ho citata perché non l’ho mangiata! Al prossimo viaggio, provvedo!
    Grazie della segnalazione 🙂

    Per inciso, sono stato recentemente nella zona di Catania. L’Etna è stupendo.

  3. Se avete possibilità di passare da Briga Marina (ME),andate al Bar De Luca e assaggiate la granita multifrutta (limone,fragola,pesca,gelso)ed accompagnata dalla brioche appena sfornata.
    E’ sublime !!!!

  4. Sono un Messinese laureando in scienze gastronomiche all’università di Parma.
    sento parlare di granita messinese e mi viene quasi la pelle d’oca a pensare quanto un prodotto fatto con solo acqua zucchero e frutta possa attraverso la passione e la tradizione di chi lo produce, diventare un cibo (e non una bevanda!) in grado di esaltare il palato di qualsiasi persona! senza parlare del fatto che con la granita si riesce a rappresentare la nostra terra sicula: semplice, povera ma infinitamente intensa e sublime in ogni sua parte!

  5. Ciao. Sono di pesaro e questa estate sono andato in vacanza in sicilia con amici nella casa che ho in sicilia… Tornando a casa ci e venuta voglia di portare la granita VERA siciliana nelle dalle parti. C’è qualcuno che ci puo aiutare per le ricette sia delle granite che per la meravigliasa panna fresca? Grazie mille

  6. la più buona granita siciliana, la troverete senza dubbio nella sicilia orientale.

    A Messina e molte zone della provincia potete assaggiare la migliore granita Caffè e panna e quella al limone.
    Nel catanese sicuramente quella alle mandorle.

  7. il bar “di perri” a rometta marea fa le granite più buone di tutta la sicilia.troverete non solo granite ma anche fantastiche cremolate alla frutta

  8. non c’è confronto. la granita e il gelato di de luca a briga sono di gran lunga i migliori.
    se avete l’opportunità di passare di là non mancate l’appuntamento. un consiglio? secondo me la migliore è quella alla pesca con panna.

  9. ciao a tutti
    mi chiamo Lia e abito a Bassano del Grappa (Vicenza)
    sono figlia di padre siciliano.Ho un attaccamento atavico alla Sicilia, per il suo cielo d’estate, per i suoi odori, per i suoi cibi.
    Da un pò di tempo ho in mente di aprire un bar che faccia le VERE granite siciliane.. magari anche solo stagionalmente.
    Qualcuno sa darmi qualche informazione su dove/come trovare qualcuno disposto a insegnarmi la ricetta e che magari sia interessato a vivere al nord per qualche tempo…
    Grazie
    Lia

  10. Oltre che la ricetta, però, non trascurare il fatto che servono le macchine giuste. In Sicilia non usano quelle che abitualmente si impiegano al nord. Inoltre molta importanza è data ai limoni, che devono essere freschissimi, profumati e con la giusta maturazione.

  11. Qui tutti parlate di granite eccezionali…. ma l’avete davvero assaggiata la granita MIGLIORE DEL MONDO ???… NO… ve lo dico io… al “BAM-BAR” da Saretto…TAORMINA…mai sentito parlare??… bastava guardare i servizi alla RAI e tutti gli articoli nelle varie riviste…k poi oltre al caffè limone fragola e mandorla ha: gelsi, kiwi, banana, anguria, melone, ricotta, pistacchio, cioccolato, fichi bianchi,ananas, frutti rossi, lampone, arancia, mango, pesca, nocciola ed altri k non ricordo…con solo acqua zucchero e TANTA frutta FRESCA e solo di stagione… volete mettere a confronto????? =)

  12. Noemi: forse neanche il proprietario del BAM-BAR avrebbe scritto un commento tanto entusiasta, il che fa pensare 🙂

    anche “migliore del mondo” mi pare un po’ eccessivo, a prescindere. quanto meno perché significa che hai assaggiato tutte le granite del mondo 😉

  13. bhe quasi tutti i bar da voi citati li ho provati e da 30 anni che ogni anno appena posso volo nella mia terra e come miglior granita fin ora e la pasticceria da eduardo a santa croce camerina (rg) senza contare gli altri dolci….. strepitosi
    per quanto riguarda i bar al nord che fanno granite credo che certe cose vadano assaporate sul posto .. non mi ci vedrei proprio a verona in centro a pocciare una brioche nella granita…si perche oltre una buona granita conta il clima l’aria siciliana il sole il mare.. non trovate?

  14. salve a tutti
    questa estate siamo stati in sicilia orientale e abbiamo degustato tante buone specialità, ma quella ch più ci manca, adesso lontani da quella terra, è la BUONISSIMA E UNICA granita al cioccolato con panna e briches del già decantato bar “Di Perri” e aggiungerei l’altrettanto famoso bar “Fiumara” dove fanno anche un’ottima Pignolata alla gianduia…
    entrambi i bar si trovano a pochi centinaia di metri sul corso di Rometta Marea(ME) e la concorrenza è spietata!!
    anche noi siamo alla disperata ricerca della ricetta(segretissima) e ci stiamo convincendo per l’aquisto delle macchine ma la vediamo dura,,molto dura ma ci riusciremo.

    sluti a tutti i nostalgici della graita siciliana, compagna nostra di tante colazioni in terra sicula..

  15. IRRERA RULES!!Ma anche il bar Eden(Torre Faro, prov. di Messina), che ogni pomeriggio alle 18.00 sforna le brioche calde accompagnate da una granita di fragola e panna indimenticabile…Per non parlare delle incredibili cremolate al bar del porticciolo di SALINA!Non ci sono parole per descrivere i sapori sublimi della mia terra.

    P.s.:
    Che nessuno provi a nominare la granita catanese, palermitana o reggina…NESSUNA PUò ESSERE PARAGONATA ALLA NOSTRA.

  16. le granite più buone in assoluto sono quelle del bar “Di Perri” e un piccolo bar che si è specializzato via via negli anni(ben 30 anni di attività), fino a creare delle gustosissime granite, interamente ideate con frutta fresca, prodotti genuini e macchinari antichi ma efficaci, provare per credere!!!
    Il bar e situato in via del Mare n.2 a Rometta Marea, naturalmente in Sicilia, indirizzo che non si dimentica facilmente, pensate che ogni volta che mi trovo ne pressi di Messina, Di Perri per me è una tappa fissa.
    L’ultima volta che ci sono andato c’erano una miriade di gusti dalle tradizionali limone, caffè e cioccolato con panna ai gusti più stravaganti come fragola, pesca, melone, mandorla, gelsi, ananas, fichi, mango, ACE e forse qualche altro che adesso non ricordo…
    Ragazzi provatele perché sono squisite

  17. ehm avete nominato in molti la granita di de luca…
    ma dove è de luca???
    io comunque sono stata a salina e…la granita del porticiolo è assolutamente eccezzionale!

  18. mi spiace dissentire ma ho ”accuratamente” provato le granite dei bar da voi citati…..la migliore è quella del bar noviziato..Viale Italia angolo Via Noviziato….provatela è senza dubbio la migliore al mondo

  19. A Messina la granita è acqua fresca 😀

    La “granita” quella vera è nata a Catania lo sappiamo tutti

    Sono stato a Taormina,Furci, Sant’Alessio, Palermo, Messina centro.Ma non scherziamo a Messina soprattutto la granita è un bicchiere d’acqua al gusto di cioccolato o di mandorla etc..

    La granita dev’essere quasi come il gelato ma diversa dal gelato.Dev’essere densa e non acquosa.Ricordo bene che a Messina bevevo la granita,qui a Catania non è proprio così la si può mettere anche in mezzo la brioche come per il gelato.Provate a chiedere una granita in mezzo alla brioche a Messina:D

  20. Caro LUCACATANIA,la migliore granita e’ catanese, come i gelati,quelli buoni sono catanesi,la migliore rosticceria e’ catanese, in particolare l’arancino, i dolci piu’ buoni li mangi a catania, in particolare i cannoli e la cassata. LUCACATANIA, QUESTO E’ QUELLO CHE PENSA IL CATANESE,MA LO PENSATE SOLO VOI,IL RESTO DELLA SICILIA LA PENSA DIVERSAMENTE. Allora dovresti documentarti la granita nacque anticamente sui monti Nebrodi(ME) con il nome di neve sciolta, mica e’ stata inventata al caffe’ europa di catania.Caro luca prima di sparare .mi……te ti devi informare,non fare il solito presuntuoso catanese.

  21. Caro LUCACATANIA, ritornando al tuo discorso… a Messina la granita e’ acqua al gusto mandorla o cioccolato, hai nominato i due gusti che a noi messinesi non piacciono,per cui non li facciamo bene,per il fatto del bere la granita, la granita e’ GRANITA non gelato, la brioche la devi immergere, ma poi che senso ha mettere la granita dentro la brioche? noi non lo facciamo perche’ non ha senso, noi come tutti i Siciliani dentro la brioche mettiamo il GELATO, scusa luca io sto con una ragazza catanese, ho abitato a Catania 4 anni , ma la differenza tra la granita catanese e il gelato e’ sottile.Poi scusa vi vantate tanto come i GRANDI della gelateria, e poi …ah ah quando si parla di PANNA nella granita o nei gelati mettete la panna confezionata,quella delle macchinette o …allucinante le bombolette ah ah questi Grandi mi sa’ che so’ piccoli piccoli. Chiedi la panna a Messina ,intanto non la facciamo pagare come extra,da noi e’ solo esclusivamente PANNA FRESCA e con un gusto divino che solo qua’ sappiamo fare.Da noi la panna la teniamo nel pozzetto e non nelle BOMBOLETTE

  22. Caro LUCACATANIA, potrei dirti che l’arancino al sugo di Famulari di provinciale (quartiere di messina) o quello della rosticceria Jamaica (ex operaio di Nunnari), i Messinesi sanno chi era Nunnari e’ superiore a quello di Savia, potrei dirti che la le torte di Doddis sono superiori a quelle di Verona e Bonvegna, ti potrei dire che i gelati di De Luca sono superiori a quelli della famosa gelateria di Ognina, ma tu come tutti i catanesi resteresti convinto del contrario, lo sai perche’? perche’ NOI Siciliani siamo davvero bravi in queste cose, ed ogni citta’ siciliana si sente superiore alle altre,per cui a qualsiasi siciliano tu chieda, nella propria citta’ si fanno sempre le cose migliori.

  23. Caro LUCACATANIA solo per tua informazione e a tutta Catania: Allora abbiamo precisato che la granita la fecero per la prima volta volta i Messinesi di provincia, il famoso Cannolo pare che nacque a cavallo della provincia di Trapani e Palermo, la famosa Cassata nacque nella vecchia Palermo, la Frutta Martorana ,cosi’ come la famosissima Setteveli nacque a Palermo, il famoso Arancino pare fosse Turco, (poi reso piu’ gustoso dai Siciliani),ma a Catania questi GRANDI su tutto che hanno fatto??? ti ricordo caro LUCA a te e tutta Catania, che quando si parla di specialita’ LOCALI possono parlare solo i Palermitani e i Messinesi, noi abbiamo i dolci TIPICI NOSTRI non quelli copiati, quelli Palermitani gia’ li ho elencati quelli Messinesi sono: la Pignolata e il Bianco e nero, scusa quello Catanese?? ah ah l’Iris? parlando di colazione da noi abbiamo la pesca, il viannese, i nzuddi ,IL BISCOTTO NAPOLI facciamo i lulu’, come vedi noi abbiamo una radice storica, vuoi parlare di rosticceria L’ARANCINO QUELLO VERO SI FA’ CON LO ZAFFERANO, voi solo la cipollina, da noi quelli tipici sono i Pidoni il S.Daniele e in assoluto la Focaccia Messinese, vedi anche in questo abbiamo piu’ storia, le cartocciate vs. da noi si chiamano in altro modo

  24. Caro LUCACATANIA il piatto tipico Catanese quale e’ ???, non lo sai? e sai perche’? perche’ non c’e’, non avete niente di vostro,siete come i cinesi COPIATE e a volte pure male. Caro LUCA e tutta Catania a Palermo il piatto tipico e’ la pasta con le sarde,da noi a Messina abbiamo…. siediti perche’ sono tanti,allora: PESCE STOCCO A GHIOTTA,VENTRE RIPIENE, GHIOTTA DI PESCE SPADA E GHIOTTA DI CAVOLFIORE, PASTA NCACIATA COSTARDELLE FRITTE INVOLTINI DI CARNE ALLA MESSINESE,CON VARIANTI DI INVOLTINI DI SPADA,SPATOLA,MELANZANE,PEPERONI,MAIALE E POLLO, (a proposito di pollo da noi il pollo a girarrosto si fa’ nel forno a legna e non come da voi in quello elettrico che sembra plastica) hai mai sentito parlare della famosa carne INFORNATA? specialita’ buonissima messinese e anche nella provincia vicino a Messina provala la trovi in alcune macellerie attrezzate per farla, prenotati ne vale la pena.

  25. Caro LUCACATANIA spero di essere stato esaustivo, come vedi noi abbiamo una radice su tutto, possiamo parlare abbiamo i titoli per farlo, voi avete scusami solo arroganza e presunzione,per carita’ di cose ne sapete fare e anche buone ,ma ricordati ancora di vostro non avete nulla, ti dicevo ho abitato a CT ,sentivo solo dire che per …. tutto comandava Catania dall’arancino al gelato e per finire al cannolo.Adesso sono nuovamente a Messina e quando vado a trovare i parenti della mia compagna o alcuni amici porto sempre le cose che facciamo a Messina, credimi i vassoi restano subito vuoti.Ciao LUCACATANIA come diceva lo spot di Zappala’ non dire …CASSATE.

  26. Bar “De Luca” a Briga Marina.
    la migliore granita che abbia mai mangiato in 35 anni…
    Da provare assolutamente la granita a l cioccolato, ne mangerei 5 di fila.
    Ottima granita anche al Bar “Sala Ausilia” di Scaletta Zanclea.

  27. Antonio mi pare strano che tu abbia vissuto a Catania ..

    Ti manca di dire che Messina è più bella di Catania poi ti fanno sindaco di messina ad honorem.

    Sfido qualsiasi turista a scegliere la granita migliore.
    Non la bevanda vari gusti di Messina.
    Mischiate la panna con il ghiaccio per renderla solida.
    Non sarebbe meglio se imparaste dai catanesi a farla direttamente solida?, perchè sprecare tanta povera panna?

    A Catania non abbiamo prodotti tipici?

    DOLCI:
    Granita tutti i gusti
    Cannoli tutti i gusti( vi sognate il pistacchio)
    Paste di mandorla
    Panzerotti crema,cioccolato,ricotta
    Iris
    Rame Di Napoli
    Latte di mandorla
    Tomarchio
    Daisino
    Ossa de motti
    Nzuddi(sono di Messina??)
    Cassata
    Minne di San’Agata
    Crispelle di miele
    Raviola con ricotta
    Totò
    Viscotta da monaca
    Graffe
    Chiacchiri
    Pasta reale
    Olivette di Sant’Agata
    Fiori d’arancia alla cannella
    Pistacchi
    Arance
    Aceddu cu l’ovu
    Ficurinia
    DAIS,SOLE,CONDORELLI,DOLFIN(anche i polaretti che ti mangi sono catanesi)

    SALATI:
    Arancini (senza zafferano ovviamente)
    Cartocciate
    Pizzette
    Bolognesi
    Siciliane
    Cipollina
    Bomba fritta
    Bomba al forno
    Scacciata tuma e prosciuttu o che bastaddi po patati e sasizza
    Pasta alla norma
    Pasta co niuru re sicci
    Pasta che cincu puttusa co sucu
    Pasta co maccu
    Crispeddi ca ricotta
    Crispeddi c’anciovi
    Parmigiana
    Peperonata
    Caponatina
    Saddi a baccaficu
    Tunnacchiu ca cipuddata
    Masculini cruri all’agghiata
    Insalata d’arancia
    Canni di cavaddu
    Puppetti di cavaddu
    Cipollata
    Sangeli
    Fassumauru
    Carciofo violetto catanese
    Cucciddatu cunsatu
    Pasta ca muddica

    Ti bastano o continuo?

    Abbiamo anche 100 mila chioschi:
    Seltz limone e sale
    Mandarino al limone
    Mandarino verde
    Frappè alla nutella con brioche tomarchio catanese!
    Tamarindo
    etc..

    Hai vissuto a Catania?ma non farmi ridere
    I 350 pub di Catania ve li sognate

    Affermate pure che la norma l’avete inventata voi ahaha ma se l’ha scritta Bellini!!!!

    A Catania mettiamo la panna industriale nelle granite?
    I palermitani e i messinesi sono la Patria della cucina siciliana?
    Non vi dedicate alla cura della mandorla e alla cioccolata perchè sono dei gusti che voi messinesi non amate?

  28. Gli ‘nzuddi sono dei biscotti alle mandorle che vengono tradizionalmente preparati per le festività dei morti e di Ognissanti in Sicilia, in particolare a Catania. Tali biscotti venivano infatti preparati dalle Suore Vincenziane di Catania, ed è proprio da loro che prendono il loro particolare nome: ‘nzuddo nel siciliano antico non era altro che il diminuitivo di Vincenzo.

    Impara!invece di dire fandonie

  29. salve a tutti sono papera da Messina nel leggere le vs opinioni mi avete fatto molto divertire.Non voglio giudicarvi ma voglio semplicemente dirvi che la granita messinese e la grania in generale NON DEVE ESSERE COME IL GELATO la granita puo’ essere cremosa specie quella di fragole ma mai e poi mai si puo’ mettere dentro la briosch.Bisogna pucciare la briosch dentro la granita.L’altra cosa x me molto importante che voglio puntualizzzare e’ la panna la nostra panna e’ assolutamente la migliore xche’ e’ fresca.Siamo gli unici a farla e gli unici a non farla pagare.Un saluto a tuti e BUONA GRANIA MESSINESE A TUTTI.

  30. Anche a Catania la panna e fresca,forse in certi posti la fanno pagare è vero 50 centesimi (nella mia zona a 10 minuti dal centro storico non l’ho mai pagata.
    Poi per quanto riguarda la granita.Ognuno la fa a modo proprio alla fin fine.
    Io ho assaggiato quella di Messina e quella di Palermo.
    Devo dire che sono rimasto molto deluso,non tanto dal sapore, mi sciocca il fatto che un po’ di ghiaccio grattucciato acquoso al gusto di cioccolato,mandorla, fragola etc..sia considerato un alimento d’eccellenza secondo voi..
    Avete provato a preparare la granita catanese?
    non ci riuscirete mai senza gli strumenti e la professionalità adatti
    Poi non capisco quale sarebbe la differenza tra la brioche pucciata nella granita
    o la granita inserita in mezzo alla brioche?
    dato per scontato che a CT si può fare in entrambi i modi.
    Voi a Messina come fate a portare la granita a casa a piedi se state ad esempio a 300 metri di distanza dal bar in piena estate?
    Avete dei gelatai in strada che vendono anche la granita?

  31. Si propri cosi’ abbiamo dei gelatai che arrivano fin sotto casa.Io personalmente non ho mai assaggiato la granita catanese.Spero di assaggiarla presto.Vi faro’ sapere.Nel frattempo mi sono consolata fino a questa mattina con una bella mezza fragola e panna e due brioche.Buona Domenica a tuti.

  32. Cara papera,la granita catanese non e’ male per niente, ma solo se parliamo di quella mandorla ,cioccolato e forse forse gelsi, certo la granita mandorla di Avola (sr) e’ un gradino sopra tutte, Avola e’ la patria della mandorla in sicilia per chi non lo sapesse. Ritornando a quella catanese e lo dico anche al simpatico LUCACT, allora diciamo: per i Catanesi la loro e’ la migliore e la nostra e’ ghiaccio zuccherato, per noi Messinesi decisamente la nostra e’ la migliore e quella Etnea e’ solo gelato un po’ piu’ sciolto. Chiaramente le due fazioni non cambieranno mai idea

  33. Caro Luca ho abitato eccome a Catania,bella citta’, pero’ scusa continui a fare il presuntuoso,dicevi sopra che potrei fare il sindaco se dicessi che messina e piu’ bella di catania? ma certamente, la stessa cosa ti risponderebbe un palermitano,un trapanese e cosi’ via.Caro Luca e’ chiaro che per te tra me e ct la piu’bella e’ ct,sei catanese cosa vorresti dire? Considera una cosa, catania e’situata su una piana, la sua forma e’ quasi romboidale sembra anche piu’ grande perche’ e’ quasi attacata ad acireale che fa’ circa 80.000 abitanti,solo pochi km di distanza e poi c’e’misterbianco che si puo’ definire periferia di catania. Messina oltre ad essere piu’ piccola e’ chiusa dai peloritani,per cui l’espansione e’ solo in lunghezza e questo e’ penalizzante. Purtroppo la nostra citta’ e’ stata distrutta dal terremoto, circa 100.000 morti tra messina e dintorni,prova a pensare se cio’ non fosse successo quante bellezze, chiese ,monumenti ,palazzi e che centro storico avremmo avuto, non lo dico io ma i libri ,la storia, messina allora era una delle citta’ piu’belle d’italia,bastava solo la famosissima Palizzata al porto,prova a pensare quanto sarebbe grande messina oggi, pensa quei 100.000 moltiplicati per 101 anni saremmo stati piu’ grande di palermo. Ma a noi la citta’ di oggi piace lo stesso, abbiamo strade larghe bei palazzi,un centro storico piccolo ma accogliente, una bella riviera e un panorama da mozzafiato. Voi avete di piu’ sicuramente,ma avete anche s.cristoforo praticamente al centro vicino al duomo, dove fanno rapine e scippi ai poveri turisti.

  34. Allora ma cosa scrivi?? le arance,il latte di mandorla,la peperonata, il selz al limone e altro.Il 95% di quello menzionato lo fanno anche a milano

  35. Scusa per piati tipici intendevo i vostri non quelli italiani o siciliani fatti pure a catania. Ancora con la cassata i cannoli, non sono vostri luca lo vuoi capire? li fate e basta

  36. Per piatto tipico si intende, quando vai al ristorante e chiedi pasta con le sarde alla PALERMITANA, oppure stocco alla MESSINESE il cameriere sa cosa portarti, se chiedi puppetti di cavaddu o pasta ca muddica ti prendera’ per straniero. Ah ah vantarsi di un piatto tipico come pasta e mollica e il massimo, oppure del cosi’ complicato ed elaborato piatto pasta alla Norma, a luca lo chiamano tutti alla norma per evitare di specificare gli ingredienti.

  37. Ma poi che pensi che allora tutti aspettavano il grande chef della trattoria di catania per mangiare la pasta con un po’ di pomodoro 4 melanzane e na spolverata di ricotta ? mah , poi lo sappiamo che Bellini era catanese e la norma la scrisse lui, come sappiamo che Filippo Juvara era messinese e Superga e mezza Torino la fece lui.

  38. Vedi Luca, FARE non significa avere la paternita’ come per esempio il tonno con cipolla , e’ una specialita’ trapanese,piatto tipico, lo fate pure voi e anche noi, ma NOI non diciamo che e’ tipico. IO penso che se in un ristorante catanese facessero la polenta, poi vi vantereste che la polenta e’ un piato tipico vostro, ah ah

  39. Per gli Nzuddi o Nzulli, il fatto che li facessero le suore vincenzane,non significa niente quello era un ordine europeo,il fondatore era pure francese. Le paternita’ di questo biscotto sono tante, anche i catanzaresi e i crotonesi dicono lo stesso.

  40. N.B. da noi si fanno tutto l’anno li trovi in tutte le pasticcerie e panifici.Poi scusa ma che centra la merendina Tomarchio di Misterbianco? la Dais, hai dimenticato Zappala’.Scusa ti potrei rispondere con gelateria siciliana ,azienda di messina frigogel, Birra Messina ora birra del sole e patruni e sutta, pasta puglisi,basi per pizza cannata caffe’ barbera ,miscela d’oro,dimenticavo di dirti che quando bevevi birra moretti bevevi birra messina, buona vero? grappa Giovi ,chi e’ del mestiere sa che e’ una delle migliori italiane , vino Faro premiato come miglior vino 2008, se vuoi ci metto le cozze di ganzirri, consumate in tutta la sicilia e calabria, ma non centrano nulla queste cose luca.

  41. Luca non restare scioccato dal ghiaccio al sapore di mandorla o cioccolato, qundo sei a messina prendi la limone con il biscottino tipico nostro o la nostra caffe’ con paana e brioche, lo stesso faccio io a catania ,prendo sempre la mandorla . Luca Luca non dire bugie o meglio mollicate la panna fresca da voi non esiste, non conoscete l’esistenza ,ma che dici che vicino casa tua e in tutta catania fate la panna fresca, ah ah ma forse panna fresca da voi significa fresca da frigorifero??

  42. allora ascolta per me come a tutti i messinesi la panna e’ tradizione , la mettiamo nel caffe’ caldo in quello freddo ,nel cono si mette sopra e sotto e da noi si mangia tanto la brioches con panna,solo panna e solo fresca., che poi vedi non e’ solo fresca ma la nostra ha un gusto divino delicatoe corposo, da provare. Scusa Luca io a catania ci vengo spesso anche in provincia, mi dici dove si trovano i bar che dici tu? fino ad oggi in tutta catania e provincia da corso sicilia a corso italia al viale rapisardi a ognina a misterbianco a nicolosi a acitrezza nella famosa gelateria tutti hanno la panna nelle macchinette, ma la cosa allucinante tutti quelli che vendono i gelati nei furgoncini hanno tipo le bottiglie del selz, ma proprio terrificante anche nei bar meno rinomati hanno le bombolette, settimana scorsa bar traversa di via s.giuliano chiedo caffe’ freddo macchiato di panna, credetemi non sto ne scherzando ne’ esagerando, il buon barista gelataio della scuola catanese miglor gelateria siciliana, lascia il bancone, si reca in un angolo del bar, apre il contenitore dei gelti algida, prende bottiglia panciuta in acciaio con base nera e becco tipico da bottiglia da selz, ritorna al banco agita violentemente e ripetutamente la bottiglia e abbassando la levetta riepiva il bicchiere di una crema bianca e coreografica al buon sapore di nulla miscatu cu nenti,per fortuna la cassiera era meritevole.Caro Luca da queste cose cose si capisce tutto il parlare troppo ed essere convinti e’ una cosa dimostrarlo e’ un altra, come dicevo lascorsavolta noi la panna fresca lamettiamo anche nei dolci, voi grandi di tutto continuate con le bombolette anche con i dolci

  43. Ultima cosa i polaretti dolfin sono molto buoni, come dici tu quelli sono catanesi e io li mangio e’ vero,pero’ non li compro, di solito quando sono in spiaggia ci sono tanti catanesi che spesso mi offrono il buon polaretto, sai Luca partendo da giardini naxos fino al versante tirreno le nostre spiagge sono piene di catanesi che vengono nel messinese a farsi il bagno in quello che si puo’ definire MARE, forse pure tu ,sai dicono che dalle vostre parti il mare pulito latida.

  44. Ciao Luca un abbraccio, ricordati che a parte il campanilismo come e’ giusto che ci sia siamo SICILIANI. UN Pannoso saluto ciao

  45. Esageri con i messaggi:)

    A parte tutto sono contento del fatto che ci siano ancora dei siciliani legati alla propria tradizione.

    Catania sarebbe ancora più bella senza le eruzioni che l’hanno colpita nel corso del ‘600..

    Ti ricordo che abbiamo un Anfiteatro Romano poco più piccolo del colosseo(che non non avrai mai visitato) nel centro storico.

    Il Castello Ursino medievale a pochi metri dal centro(che non non avrai mai visitato) .
    Un via (la via Etnea)tra le più lunghe d’Europa.

    Un lungomare particolarissimo:scogli,cenere vulcanica, sabbia,pietruzze,65 km di litorale.

    Il Vulcano Attivo più alto d’Europa con tantissimi paesini limitrofi storici e sugestivi

    La Via Etnea forse la via più lunga in Europa

    L’Università più antica della Sicilia del 1434

    Dei palazzi e ville bellissime:

    Palazzo San Giuliano,
    Palazzo Gioieni,
    Palazzo Del Grado,
    Palazzo La piana,
    Palazzo Pedagaggi,
    Palazzo Biscari,
    Monastero dei Benedettini,
    Villa Cerami,
    Villa Ayala,
    Palazzo Valle,
    Palazzo Reburdone,
    La Villa Bellini,
    Il Giardino Gioieni,
    Garage Musmeci,
    Palazzo Mazzone,
    Palazzo Tezzano,
    Palazzo Beneventano,
    Conservatorio D’eccellenza Vincenzo Bellini,
    Palazzo Delle Verginelle,
    Palazzo Del Toscano,
    Palazzo Delle Scienze,
    La Via Dei Crocifere patrimonio Dell’umanità,
    Il Teatro Greco-Romano,
    Terme Achilleane,
    Terme Dell’Indirizzo,
    Terme Della Rotonda,
    Villa Majorana,
    Villa Citelli,
    Villa Longo,
    Villa Letizia,
    Villa Manganelli,
    Villa Miranda,
    Villa Bonaiuto,
    La Porta Ferdinandea,
    Teatro Massimo Bellini,
    Teatro Sangiorgi,
    Palazzo Platamone.
    ETC….
    Il Corso Italia..

    Devo continuare?
    Siamo stati coperti dalla lava tre volte!

    Non scrivo le chiese antiche perchè non ci entrerebbero..
    Accenno solamente
    La Cattedrale,
    La Colleggiata
    Sant’Agata al carcere
    Sant’Agata alla Fornace
    Sant’Agata La Vetere
    Badia Di Sant’Agata
    Chiesa Di San Placido
    Chiesa di San Francesco Borgia
    Chiesa di San Francesco D’Assisi
    Chiesa di San Benedetto
    Chiesa dei Minoriti
    Chiesa Di San Giuliano
    50 ALMENO A SEGUIRE

    Ricordo solo alcuni personaggi famosi:

    Gioieni,
    Majorana,
    Verga,
    Bellini,
    De Roberto,
    Martoglio,
    Musco,
    Giovanni Grasso,
    Ercole Patti,
    Caronda,
    Mario Rapisardi,
    Carlo Gemmellaro,
    Brancaleone,
    Capuana,
    Lombardo Radice,
    Gioviale,
    De Felice,
    Pacini,
    Tempio,
    Di Stefano,
    Rosina Anselmi,

    I più moderni:

    Gullota,
    Ferro,
    Gli Uzeda,
    I Beans,
    Mario Biondi,
    Carmen Consoli,
    Fiorello,
    Gianni Bella,
    Marcella Bella,
    Fisichella,
    Battiato,
    Domenico Licciardello,
    Angelo D’Arrigo,
    Cannavò,
    Idonea,
    Musumeci,
    Pattavina,
    Baudo,
    Silvana Grasso,
    Mario Venuti(per adozione),
    Gerardina Trovato,
    Mughini,
    Guja Jelo,
    Marella Ferrera,
    Pippo Caruso,
    Pregadio.

    Parlami di Messina e delle sue Bellezze.

    Non puoi dire di conoscere Catania mi dispiace..Sono pochi i catanesi che la conoscono figurati.

    E il cibo è buonissimo!la granita è diversa da Messina ed è buonissima lo stesso anzi più buona secondo me.

    La Pasticceria Catanese e tra le più antiche della Sicilia ci sono dei bar aperti dalla fine dell’ottocento!!!!

    La cucina tipica è strepitosa

    Non devo aggiungere altro.

    Non ho mai detto che Messina è brutta!
    Il mare è bellissimo in provincia di Messina,Santa Teresa Di Riva soprattutto.
    Anche noi abbiamo lo stesso identico mare a Fondachello,Riposto,Fiumefreddo e Giarre.
    Poi abbiamo:
    Acicastello,Acitrezza,Acireale,Capo Mulini..

    Un saluto
    E scrivi quello che sai di Messina

    (Ah non scrivere i monumenti che non esistono più,poi ti dovrei fare anche la lista di quelli catanesi che sono stati ditrutti dalla lava)

    Comuqnue se vuoi rifarti gli occhi cerca la pagina su facebook dedicata a CATANIA (Tutto in maiuscolo più di 8500 fans dalla fine di Marzo ad oggi)

  46. Perchè non scrivi su questa pagina che per visitare la tua Taormina un turista in auto o un catanese come me deve pagare 50 euro per parcheggiare una misera giornata?
    Perchè non scrivi anche che nel litorale di torre faro nessuno fa il bagno?
    o perchè non dici che nella zona della stazione di Messina di notte c’è il coprifuoco invece di parlare di San Cristoforo?
    Perchè non dici che i poveri militari che da Catania vengono a Messina non vedono l’ora di tornare a Catania e viceversa i messinesi che svolgono il servizio di leva a Catania si stabiliscono per sempre?
    Perchè non dici che la sera per le vie di catania ci sono 200 mila persone mentre Messina è vuota.
    Farmi il piacere la granita nella bottiglkia dell’acqua e lo stocco norvegese.

  47. CIAO……VOLEVO SOLTANTO DIRE CHE IO E TANTO TEMPO CHE NON VIVO PIù IN SICILIA,MA TUTTE LE VOLTE CHE VADO GIù,CHE SIA MESSINA,CHE SIA CATANIA,O PALERMO PER ME E TUTTA UNA MERAVIGLIA…..IN QUALSIASI POSTO DOVE VAI TROVI QUALCOSA DI BUONO O MENO BUONO,POSTI PIù CARI O MENO CARI….PERCIò MI SEMBRA ASSURDO DISCUTERE MESSINA O CATANIA ECCT….TUTTO IL MONDO E PAESE BENE DIFENDERE QUELLO CHE TI E PIù CARO…MA NO AD ARRIVARE A TROVARE MILLE DIFETTI A QUALSIASI POSTO DEL MONDO…MAGARI DOVE TU TROVI IL MALE QUALCUNO STA BENE O VICEVERSA…..L’IMPORTANTE E TENERE CONTO DI QUELLO CHE CI CIRCONDA CHE TANTE ALTRE PERSONE NON LO SANNO E NON LO VIVONO COME NOI……..LE MERAVIGLIE DELLA SICILIA

  48. Ciao a tutti, Luca ho l’impressione che tu abbia fatto il militare a Messina, sbaglio? allora premesso che nessuno a detto che Catania e’ brutta , non puoi paragonare un eruzione del 600, che per quanto abbia potuto distruggere, o purtroppo fare vittime (circa 10% di quelle del terremoto del 1908) perche’ da allora son passati 400 anni, ossia il tempo giusto per ricostruire, sai benissimo che dalla meta’ del 700 a fine 800 sono state create ed erette tantissime opere d’arti, quelle a voi son rimaste a noi no. Posso dirti anche che durante la II guerra mondiale messina fu’ la citta’ della sicilia piu’ bombardata, metaforicamente parlando di frecce al nostro arco ne sono rimaste, le scocchiamo dopo.
    Per quanto riguarda castello Ursino ,bello davvero, peccato peccato per il contorno. L’anfiteatro di piazza stesicoro (ero li’ oggi dalle 16 fino alle 18) resti di anfiteatro belli interessanti ma sempre resti, si presune che possa essere stato di grandi dimensioni,si presume. Luca paragonarlo al colosseo…….dai.Ti dicevo sono stato proprio oggi, non vuole essere una critica,ma solo una piccola osservazione, c’erano tantissime bancarelle di marocchini alcuni sporchi che sporcavano con occhiali e tantissime borse ” firmate” i overi romani dell’anfiteatro si rivolteranno nella tomba. Perche’ domani non ti fai un giro?

  49. Messina,provincia con il piu’ alto numero di turisti della sicilia , di vulcano ne abbiamo pure noi,certo non e’alto 3.200 mt, non e’ imponente come il vostro, ma…. tu hai mai visto un cono nero e fumante in mezzo al mare? un po’ sinistro ma affascinante l’aria caldissima come se si avesse il phon puntato in faccia,….questo e’ lo Stromboli.Circa 160 km di costa , Gole dell’Alcantera, giardini,taormina,castelmola,le terme di ali’,milazzo,isole eolie,patti,capo calava’,saliceto,capo d’orlando e potrei continuare ancora.

  50. Per momumenti e opere ,certo non sono tanti,ma vediamo un po’:

    Monastero di Santa Maria a mili
    Monastero della Badiazza
    Castello Gonzaga
    Palazzo Piacentini
    Palazzo Zanca
    Palazzo Toro
    Palazzo della cultura (giugno 2009)
    Palazzo del Governo
    Palazzo delle poste
    Palazzo dll’universita’
    Palazzo della Prefettura (rinascimentale)
    Palazzo della provincia
    Palazzo della dogana
    Palazzo della camera di commercio
    Palazzo arcivescovile
    Palazzo banco sicilia
    Palazzo liberta’
    Galleria Vittorio Emanuele
    Santuario di Cristo Re
    Torre Ottagonale
    Santuario di Montalto
    Chiesa di S.antonio
    Chiesa dello Spirito Santo
    La bellissima chiesa dei Catalani
    La moresca chiesa di S.Giuliano
    Chiesa del Carmine
    Chiesa di S.Francesco
    Il Duomo
    Il grandissimo tesoro del Duomo con la spendida Manta d’oro pezzo unico al mondo
    Fontana Orione
    Universita’ anchessa antichissima (negli anni 70/80 e i primi anni 90 la facolta’ di giurispridenza non era seconda a nessuno in tutta Europa,tanti politici si laurearono da noi)
    Il Nettuno
    Forte S.Salvatore
    Villa Mazzini
    Villa Dante
    Villa Sabin
    Villa Contino
    Castello di Gazzi
    Forte Ogliastri
    Museo regionale tra i piu’ grandi del centro sud,tra poco sede del famoso Rostro romano
    Teatro Vittorio Emanuele
    Teatro Valli
    Sala Laudamo

  51. Non ho finito

    Sinagoga (Chiesa S,Filippo Neri)
    Chiesa Santissimo Salvatore sede dell’Archimandritato
    Chiesa S.Giovanni di Malta di DelDuca allievo di Michelangelo
    Chiesa S.M. Alemanna, unica testimonianza di architettura Gotica in Sicilia
    Palazzo del Monte di Pieta’
    Palazzo Littorio
    Palazzo Coppede’
    Palazzo Magaudda
    Palazzo Calapaj-D’Alcontres
    Casa dei Padri Minoriti
    Palazzo Pistorio
    Palazzata Samona’
    Palazzo Cerruti
    Palazzo Trevi
    Porta Grazia
    Fontana del Nettuno
    Fontana Senatoria
    Fontana Falconieri
    Le quqttro fontane
    Fontana del Brugnani
    Fontana della Pigna
    Fantana DiGennaro
    Real Cittadella
    Forte Cavalli
    Castello di Roccaguelfonia
    Biblioteca della facolta’ di lettere e filosofia una delle piu’ grandi D’Italia con piu’ di 1.000.000 di libri
    Campana di Cristo RE la seconda piu’ grande in Italia
    Organo del Duomo il secondo piu’ grande in Italia (il primo quello di Milano) terzo in Europa
    Orologio astronomico e meccanico piu’ grande al mondo (Duomo)
    Fiera campionaria , la piu’ antica del mondo
    Il Duomo di Messina e’ unico al mondo per il meccanismo che si innesca ogni giorno alle h 12
    Museo della cultura e musica
    Galleria d’arte moderna e contemporanea
    Mostra permanente tesori cappella Palatina in S.Giovanni Malta
    Acquario comunale
    Museo strorico delle fortificazioni

  52. Porto naturale piu’ grande della sicilia
    I° porto italiano come movimento passeggeri
    Conservatorio Corelli
    Academia delle belle arti
    Universita’ pontificia Salesiana
    Policlinico Universitario tra i piu’ grandi in Italia
    Centro Neurolesi di rilevanza nazionale
    CNR – IAMC (Istituto per l’Ambiente Marino e Costiero)
    CNR – ITAE (Istituto di Tecnologie Avanzate per l’Energia) “Nicola Giordano”
    CNR – INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – gruppo collegato)
    CNR – IPCF (Istituto per i Processi Chimico-Fisici)
    Centro ortopedico Scalabrino di rilevanza europea
    La citta’ piu’ lunga d’italia
    Il secondo cimitero piu’ grande d’italia
    L’unica citta’ al mondo non a scegliere ma essere scelta dalla sua Patrona nel 41 d.C.
    Unica citta’ d’italia bagnata da due mari
    Non dimentichiamo il Pilone alto 232 mt. il secondo al momdo
    Parco letterario “horcynus Orca”
    Parco ecologico forte S.Jachiddu
    Il viale S.Martino,il corso Garibaldi e piazza Cairoli
    I laghi di ganzirri visti dalla strada panoramica ma che spettacolo con il pilone e lo stretto
    Panorama? ma tu hai mai visto dal Santuario di Dinnammare che vista che c’e’? ma quale etna o acicastello, da un lato vedi sotto tutta messina , con la zona falcata e la madonnina,lo stretto i laghi il pilone la calabria da melito fino a oltre gioia tauro, ti giri alle tue spalle fai 5 mt e vedi il tirreno con tutti i paesini da villafranca a barcellona tutte le isole eolie con a volte lo stromboli fumante e quando e’ chiaro anche la tua etna, tutto questo a 1.300 mt slm, non e’ presunzione ma pochi al mondo hanno una vista cosi’. Da vedere

  53. Per oggi ho finito adesso e’ tardi, domani ti elenchero’ i famosi di messina, ne abbiamo tanti anche noi vedrai vedrai ah ah.ù
    Scusa solo un accenno, domani ti informero’ meglio: nel litorale di torre faro nessuno fa il bagno?? la stazione di messina e’ deserta? piccola parentesi per la stazione, considerando quella marittima e quella ferroviaria che sono unite, unendo tutte le stazioni della sicilia fanno solo 3/4 di quella nostra. Ah ah ah la sera da noi non c’e’ nessuno?? ah ah ah mi fai ridere, ma scusa ma tu parli di messina anni 80/90 oppure di adesso? se parli di adesso sei molto poco informato, vai a piazza duomo alle 3 di notte e prova a buttare una cicca, devi trovare lo spazio libero per farlo, ah ah sta barzelletta andava di moda 10/15 anni fa’ di pab e locali alla moda ne abbiamo quanto ne vuoi.Domani ti informo meglio e rispondero’ alle altre domande ah ah ah ciao notte

  54. No parlo di Messina città di un anno fa:) invece il mese scorso sono stato a Taormina( e non ci torno più.sicuramente non più in auto)
    Non ho fatto il militare a Messina me ne parlano i miei amici che sono tuttora li.
    Mi hanno detto che in inverno sono stati al cinema e apparte loro c’erano solo due gay e facevano si capisce cosa..
    Hai paragonato Stromboli all’Etna è tutto dire:D

    Anche Catania è stata bombardata durante le guerre non solo Messina.
    Poi volevo informarti che l’Anfiteatro c’è tutto quello che vedi è meno di 1/4 delle dimensioni reali..
    Non si può portare alla luce interamente perchè è sotto il manto stradale.
    Se vuoi comuqnue vedere i sotterranei puoi vederli,oltretutto dicono che tra tutti gli anfiteatri questo sia il più particolare artisticamente.
    Messina Stazione è veramente da ripensare dal punto di vista urbanistico e della legalità.
    Non voglio parlare delle altre zone a rischio di Messina e della sua capacità imprenditoriale.

  55. Credo sia arrivato il momento di instaurare una conversazione più costruttiva.

    Cosa porterebbe più turismo a Messina?

    Io dico che come per Catania il mare deve essere al centro della questione.
    pensiamo a zone come Rimini,Riccione o la Liguria..cosa hanno in più delle nostre città?
    niente!hanno pensato,e hanno fatto bene,a sfruttare economicamente il proprio litorale con centinaia di locali e di alberghi.
    Per i locale sulla playa di Catania ce ne sono tantissimi e molto frequentati il punto è che mancano i controlli fatti bene,videosorveglianza su tutti, e mancano gli alberghi ed i parcheggi.

  56. Be che dire partirei tutte le mattine per andare a fare la colazione in sicilia con quella granita e quelle Brioches al burro, dire che sono buone non gli da giustizia!

  57. Bello questo campanilismo sulla granita siciliana,questo continuo
    rinfacciarsi il gelato migliore, il dolce migliore, l’aracincina più gustosa,i palazzi più belli,gli uomini più illustri, tutto apprezzabile e folcloristico, tipicamente siciliano non ci sono dubbi. Ma una breve considerazione è d’obbligo: va bene esaltare i prodotti locali e le nostre città, ma se noi siciliani ponessimo la
    stessa attenzione anche nel rispettare le regole del vivere civile,
    e nel combattere la malapianta della mafia e della criminalità organizzata,saremmo certamente un popolo eccellente! Pensate se i siciliani fossero capaci di organizzare il turismo così come sono capaci di fare le granite ed i dolci, non ci sarebbero più problemi
    e molti nostri giovani, invece di lasciare la propria terra, potrebbero rimanere a lavorare nelle proprie città. Un caro saluto
    a tutti i siciliani onesti. Emanuele da Messina

  58. cari conterronei eheheheh,dovunque voi siate,messina,catania,palermo,carrupipi etc. siate felici di starci,la sicilia è unica,non c’è terra più bella della nostra amata isola,solo da noi da un lato della strada possiamo trovare una chiesa in stile gotico e di fronte un’altra in barocco.
    siamo stati influenzati nella creazione dei dolci dagli arabi che sono i migliori al mondo,la nostra cucina è in assoluto la migliore sia per ricette che per prodotti,abbiamo un mare meraviglioso,isole a destra e manca che tutti ci invidiano,abbiamo il sole,la neve,le montagne e le pianure,abbiamo davvero tutto,una leggenda narra che Dio dopo aver creato la terra volle creare un’isola dove mettere un po di tutte le cose più belle che aveva messo sulla terra e creò la sicilia.
    godete della sicilia di qualsiasi città o paese voi siate,chi come me per motivi di lavoro è andato al nord rimpiange la scelta fatta anche solo per non poter più sentire il profumo del pane appena sfornato che si avverte in un qualsiasi panificio siciliano,per non potersi godere una buona granita invece che un po di ghiaccio aromatizzato con uno sciroppo industriale,per un arancino(quelli li so fare però seguendo la ricetta del mitico nunnari di messina che ho avuto grazie a un suo ex dipendente),insomma per tutte quelle piccole cose che rendono grande la nostra isola.

    vorrei rispondere a luca di catania,
    luca da noi a granita caffè la chiamiamo anche spongato di caffè perch’è una crema che potrebbe stare tranquillamente dentro una brioche,ma che evitiamo accuratamente di farlo perchè non ha senso,ti consiglio di andare dal tedesco al ponte americano a messina,ha una bella “lapa” con i pozzetti che si svuotano e si riempiono a ritmi incredibili per quanta ne vende,le brioche’s arrivano ogni mezz’ora nell’ordine di 5 10 cassette per volta e lo stesso i pozzetti di panna fresca,mai acida,forse non è il migliore di messina,ma sicuramente ti farebbe ricredere sulla bontà della granita messinese,l’unica e vera granita siciliana,tutto il resto è solo una copia,più o meno buona.
    saluti

  59. Bene bene,anzi, male male quest’anno non andrò in Sicilia , dopo quattro anni di seguito, due ad Acireale e due a che Terme Vigliatore, ed il pensiero di non poter divorare una mezza con panna e briosscia mi fa male al cuore. Non sono siciliano ma devo ammettere che sono rimasto affascinato da tutto un insieme di cose , come per esempio certi cibi, le bellezze del suo interno, la gente così diversa da noi genovesi piuttosto orsi, e se posso fare un primato in classifica culinaria, dire assolutamente che la granita con caffe e panna e brioche vince Messina, ma Catania vince sicuramente con la pasta al pesto di pistacchio, spero di tornare presto.

  60. La granita più venduta a Messina, è la “mezza con panna e na brioscia” questa denominazione indica solo caffè con panna, il posto dove si può gustare quella veramente buona, è dal “Tedesco”, all’incrocio tra il viale Europa e la via Cesare Battisti. E’ la più buona, la più economica e se la panna ti finisce stai tranquillo che te ne aggiunge ancora senza alcuna pretesa.

  61. Ciao a tutti, ritengo che la granita a Messina abbia una buona media presso tutti i bar, certo con dei picchi sublimi, come la Pasticceria Eden a Torre Faro soprattutto per quel che riguarda la Brioche: mai mangiata in nessun altro posto così buona!
    Confermo anche Irrera

  62. A Messina in genarale è ottima, ma il top del top è la Pasticceria Eden a Torre Faro, sia per le ottime granite (caffè e arancia, fragola, mandorla… sublimi), ma soprattutto le brioches..sono una cosa ineguagliabile, spesso calde, mai mangiate da nessun’altra parte!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.